40. Essere dell’essere

038

C’è un essere.

L’essere è molto più potente del suo nemico, il dolore.

L’uno edifica con tenacia, senza ragione.

L’altro devasta, ma solo se gliene dai il permesso.

L’essere fa dolore.

E’ un fa? Fa male. Fa la vita.

E’ un do? E’ un do di petto, perché è esattamente lì che abita.

E’ un re? Sì. Regala tutto e regna su tutto senza permesso.

Se ti senti chiamare dall’essere, del dolore non hai più nulla.

Il dolore termina come l’essere, ma solo nel suono.

Dolore. Amore.

Se non sei pronto ad essere chiamato con il suo nome

l’essere può farti paura. Molta paura.

Lo scaltro genio della bellezza dice:

Libera l’intenzione. Lascia che vada.

Sii tu da solo, ama, e senza scopo.

L’essere non spacca. Apre. Espande.

L’essere è misterioso da secoli, per molti.

L’essere non lo puoi fermare.

Se pensi di poterlo fermare

hai bisogno di imparare a pensare di nuovo.

Essere di quest’essere è possibile.

Sì. Mi fa dare. Mi fa dolore.

Ma è là che c’è il mio sole.

Ed è là che voglio essere.

Nell’amore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...