33. Fi(am)ore bello

033

Entrò di nuovo nel negozio di scrittura.
Lo faceva regolarmente, e gli capitava anche più spesso nei momenti particolari della sua vita.
Quel giorno portò la sua attenzione ad una delle sezioni sperimentali, quella delle parole inventate, all’interno del reparto neologismi. Non capiva bene la distinzione tra sezioni e reparti, ma a lui interessava soltanto curiosare.

Era un periodo di gran fermento, tutto il negozio era finito sui giornali e su ogni schermo possibile grazie a quell’insegnante e al bambino che inventava le parole.
Ma le cose che lui amava cercare erano di gran lunga più nascoste, e la primavera che spingeva via dolcemente l’inverno gli stava suggerendo che nell’aria c’era un non so che di bello che ne profumava l’essenza.

E quel profumo di cielo, misto ai colori più vivi, richiamava qualcosa di bello.
Ora, ripensando alle parole inventate, “bello” non era certo una novità, ma era quello che sentiva ogni volta che guardava la serena creatività di un fiore a primavera, e si sentiva innamorato della natura stessa delle cose.
Quella natura che per definizione non chiede di intervenire, bensì solo di osservare, ed eventualmente di rimanerne meravigliosamente meravigliati.
Allora prese un pezzetto di carta e una matita, e scrisse d’un fiato:

fi am ore

E poi se ne uscì, ma non senza prima essersi fermato un istante a contemplare quel momento. E a pensare a quando avrebbe dedicato, in segreto, a qualcuno, una frase che dicesse “Sei il mio fiamore bello”.

E un sorriso strano di primavera spinse via anche l’ultimo granello di inverno.

di Donato Simone Frigotto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...