014. Il nano Giuliano

nano aviatore

Giuliano era un giovane nano.

Era basso, ma sapeva guardare lontano.

Alzava gli occhi al cielo ed il naso all’insù

per osservare ogni giorno l’ aeroplano.

Gli avevano detto che per volare fin lassù,

l’aereo aveva bisogno di un capitano.

Uno che lo sapesse pilotare

sopra le montagne, i laghi, ed il mare.

Giuliano ancora non sapeva come fare,

quanta gente poteva portare.

Chi lavora, chi va in vacanza, chi torna a casa dalla famiglia,

chi dorme, chi legge, e chi guarda le nuvole con meraviglia.

Lui era tenace e curioso, ed era un sognatore.

Voleva fare davvero il mestiere dell’ aviatore.

Giuliano amava alzare lo sguardo, per andare lontano.

E già si vedeva Capitano, sul suo aeroplano.

Sapeva che tutto parte da un sogno

di cui ogni nano, ma ogni uomo, ha estremo bisogno.

di Donato Simone Frigotto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...