006. L’avventura di Rachi

006

Rachi era un pollo. Zampettava maldestro da quando era uscito dall’uovo.

Ci vedeva poco, Rachi.

Quando gli altri polli trotterellavano veloci verso la mangiatoia e le bucce, lui arrivava sempre troppo tardi.
Sei tutto sbilenco!
E sei anche orbo.” Dicevano.
Ti faranno arrosto come tuo zio”.

Suo zio aveva deciso per conto proprio di farsi fare arrosto, tempo prima, perché aveva il suo stesso problema. Rachi, però, aveva Nardina.
Nardina ogni giorno gli portava le bucce più golose.
Gli parlava dolcemente.

Cacciava via i polli cattivi che volevano rubargli il cibo. Si accertava che bevesse, lo carezzava.
A Rachi Nardina piaceva. Lei la vita la vedeva. Proprio come lui.

Il giorno che Nardina partì per un lungo viaggio, decise di partire anche lui.
Gli dolevano le zampe. E allora?
Ci vedeva quasi niente. E allora?

La faccenda del pollo arrosto proprio non faceva per lui.
Sarebbe stata la sua avventura.
Gli altri polli lo canzonarono come al solito.
C’era anche qualcuno che voleva impedirgli di partire per proteggerlo, ma Rachi la vita la vedeva. E la sceglieva. Sempre.

Quando Nardina tornò dal suo viaggio Rachi non c’era più.
Non importa come. Rachi visse la sua avventura.
Nardina per questo non fu triste mai.

di Antonella Petrera

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...